filippo tortu
foto Sedres/IAAF

Attesa per le batterie dei 100 metri, alle 17.05 italiane, che vedranno ai blocchi di partenza Marcell Jacobs e il recordman nazionale Filippo Tortu

Dodici azzurri in gara nella prima giornata dei Mondiali di Doha, in Qatar, venerdì 27 settembre. Ad aprire il programma sarà la martellista Sara Fantini, inserita nel gruppo A di qualificazione alle 16.40 ora locale (15.40 in Italia). Per andare avanti è richiesta l’impegnativa misura di 72 metri, altrimenti una posizione tra le migliori dodici.

Alle 16.30 italiane scatta la prima esperienza iridata anche per Roberta Bruni, nel turno eliminatorio del salto con l’asta. Non è meno ostico il suo compito: pass diretto con 4,60 ma in ogni caso le “top 12” avranno un posto in finale. Sulla pista dello stadio Khalifa scenderà quindi Eleonora Vandi, al via nella sesta e ultima batteria degli 800 metri alle ore 16.55 italiane: in semifinale troveranno spazio le prime tre, con recupero di sei tempi. Attesa per le batterie dei 100 metri, alle 17.05 italiane, che vedranno ai blocchi di partenza Marcell Jacobs e il recordman nazionale Filippo Tortu. La composizione sarà resa nota dopo il turno preliminare delle ore 15.30, che non riguarda gli sprinter italiani. In pedana alle 17.40 nel salto in alto Alessia Trost, bronzo mondiale indoor nel 2018, ed Elena Vallortigara. Entrambe sono chiamate a superare la quota di 1,94 per la qualificazione automatica. Sempre nei salti, ma nel triplo maschile alle 18.25, in gara l’unica “matricola” della spedizione: il non ancora ventenne Andrea Dallavalle.

La misura che darà sicuramente la finale è 17,10. Si prosegue con il mezzofondo e il turno eliminatorio dei 5000 metri. Nella prima batteria alle 18.45 sarà schierato Yeman Crippa, bronzo continentale dei 10.000 nella scorsa estate a Berlino, che affronterà subito alcuni big della specialità: il campione mondiale in carica Muktar Edris, l’altro etiope Selemon Barega e il baby-fenomeno norvegese Jakob Ingebrigtsen. Poco dopo toccherà all’esordio iridato per l’azzurro Said El Otmani. Passano i migliori cinque, con ripescaggio di cinque tempi. Il primo titolo in palio sarà nella maratona femminile: partenza alle 22.59 ora italiana e in gara 69 atlete, iscritte le azzurre Sara Dossena e Giovanna Epis.