Donnarumma
Marco Alpozzi/LaPresse

Il portiere del Milan ha parlato dopo la sconfitta subita contro il Torino, confermando la propria fiducia negli schemi di gioco di Giampaolo

Brucia eccome la terza sconfitta subita dal Milan in questo campionato, un ko giunto dopo la rimonta del Torino, capace di ribaltare lo 0-1 su rigore segnato da Piatek.

Donnarumma
Marco Alpozzi/LaPresse

Una prestazione positiva fino al primo gol di Belotti, che ha sfaldato completamente la squadra permettendo al Gallo di siglare il raddoppio e regalare tre punti ai granata. Una debacle difficile da mandare già per Donnarumma, che ha parlato oggi ai microfoni di Sky Sport: “è una sconfitta che brucia dopo una partita del genere, è una giornata buia, ho faticato a dormire. Ieri ho visto la squadra dare tutto, mi dispiace per tutti, anche per i tifosi. Dobbiamo seguire il mister perché stiamo lavorando bene, abbiamo grandi idee di gioco. Dobbiamo seguirlo. Dopo il primo gol subito ci siamo disuniti, dobbiamo migliorare in questo. Se fossimo rimasti compatti saremmo riusciti a portarla a casa. Dobbiamo continuare a lavorare e non mollare di una virgola, si è visto un gran bel Milan fino al gol del Torino. Avremmo dovuto chiuderla prima ma dobbiamo seguire il mister perché è la strada giusta”.

giampaolo
Spada/LaPresse

Su Giampaolo, Donnarumma ha le idee chiare: “è un grande allenatore, dispiace perché ieri abbiamo fatto una grande partita e non meritavamo di perdere. Siamo tutti con lui, è normale fare un po’ di fatica all’inizio con nuove idee e giocatori nuovi. Dobbiamo continuare a seguirlo, siamo tutti con lui. Ieri si è visto che abbiamo svoltato, abbiamo tenuto il pallino del gioco dall’inizio, brucia perdere una partita del genere, ci sarà la partita della svolta che ci farà cambiare la stagione. Critiche? E’ giusto che si aspettano tanto da me, è giusto ci siano le critiche quando ci devono essere. Ho le spalle larghe per continuare a lavorare come ho sempre fatto, non è una partita che fa cambiare la mia stagione. Dopo stagioni difficili devo ringraziare i tifosi che mi sono sempre stati vicini e continuano a farlo, questo mi aiuta davvero tanto anche nelle prestazioni. Dico loro di starci vicino in questi periodi, so che è difficile, ma gli chiedo di supportarci perché stiamo facendo un gran lavoro”.

piatek
Spada/LaPresse

Il portiere del Milan alla fine non ha nascosto il fatto che la Champions sia ancora un obiettivo: “ci credo, è un nostro obiettivo e dobbiamo fare di tutto per arrivarci, il Milan merita di stare lì, siamo un grande gruppo, siamo una squadra giovane con tanta fame di arrivare, dobbiamo crederci tutti e tutti insieme”.