Spada/LaPresse

Marco Giampaolo non nasconde la pessima prova del Milan contro la Fiorentina: l’allenatore rossonero punta il dito contro la poca coesione dei suoi ragazzi

Un Milan disastroso quello che ha perso 1-3 contro la Fiorentina a San Siro nella 6ª Giornata di Serie A. I rossoneri hanno giocato impauriti, minati nelle certezze da un’aspra contestazione dei tifosi, finendo per risultare inermi sotto i colpi della Fiorentina. Una squadra confusa e senza carattere.

Nel post gara Marco Giampaolo, sempre più in bilico nella sua posizione di allenatore del Milan, ha descritto così il momento dei rossoneri ai microfoni di Sky Sport: “tre giorni fa a Torino avevamo fatto una partita ricca di personalità, con sprazzi di cose belle. Oggi invece abbiamo fatto male, con poco ordine e responsabilità collettiva. I tifosi sono abituati a ben altro e sono giustificati se contestano, noi dobbiamo andare oltre queste cose. Riflessioni non ne faccio, mi assumo le mie responsabilità ma vado avanti perché sono convinto delle mie idee. Stasera sembrava che non avessimo mai fatto un allenamento insieme e questa è la cosa che mi dà più fastidio e mi delude. Se non metti i contenuti per fare risultato poi perdi, specie quando di là hai una squadra forte. E non siamo stati all’altezza di questo stadio. Mancanza di personalità? Se non riusciamo a esprimere la qualità che questa squadra dovrebbe avere, vorrà dire che metterò più quantità per avere almeno più solidità di squadra“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android