sarri
Alfredo Falcone/LaPresse

L’allenatore toscano ha analizzato il match con il Verona, vinto per 2-1 in rimonta grazie ai gol di Ramsey e Ronaldo

Vittoria sofferta per la Juventus, che nell’anticipo della quarta giornata supera in rimonta l’Hellas Verona grazie ai gol di Ramsey e Ronaldo. Una prestazione opaca quella dei bianconeri nonostante il successo, colpa di un turnover corposo deciso da Sarri per far riposare alcuni giocatori dopo la trasferta di Champions League.

Marco Alpozzi/LaPresse

Queste le considerazioni dell’ex allenatore del Napoli ai microfoni di Sky Sport: “dal punto di vista mentale potevamo essere stanchi, perché bisogna scaricare una partita pesante. Cambiando molto si perdono equilibri e infatti la partita a sprazzi ha avuto pochi equilibri. Dei ‘nuovi’ Dybala ha fatto una buonissima partita, Ramsey deve ancora adattarsi ma è abbastanza normale quando abbiamo il centrocampista centrale marcato a uomo. Potevamo fare di più in fase di costruzione, ma con tanti cambi è più facile perdere dei meccanismi. Il turnover? Penso che sia un discorso di energie mentali, questi giocatori sono abituati a giocare in Champions, in campionato si gioca sia prima che dopo. Importante è aver fatto punti, siamo stati bravi a ribaltare una partita difficile, bisogna migliorare nell’approccio. A Empoli nelle prime partite abbiamo preso 25 gol, a Napoli abbiamo sofferto per i primi due mesi. Ci serve tempo, non siamo ancora sereni nell’uscire da dietro. Il Napoli era una squadra simmetrica, la Juve al contrario, è una squadra diversa”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE