Italia, Mancini sceglie la linea dura: “esclusione Kean e Zaniolo? Non serve solo il talento, essenziale il comportamento”

roberto mancini Fabio Ferrari/LaPresse

Roberto Mancini esclude Kean e Zaniolo dalle gare dell’Italia valevoli per Uefa Euro 2020: il ct azzurro motiva la decisione con ragioni ‘comportamentali’

Roberto Mancini ha reso nota la lista dei convocati per le sfide contro Armenia e Finlandia valevoli per le qualificazioni a Uefa Euro 2020. Fra i giocatori selezionati, non figura Moise Kean e Nicolò Zaniolo, entrambi chiamati in Under 21. Una ‘retrocessione’ che ha il sapore della punizione dopo il ritardo all’Europeo delle scorse settimane, per i quali già Di Biagio aveva preso importanti provvedimenti escludendo entrambi.

Mancini ha spiegato: “sicuramente mi fanno e mi faranno comodo. A me non fa piacere fare queste cose, lasciare a casa per punirli. Vero che sono giovani, noi abbiamo dato loro una grande possibilità: se meriteranno li chiameremo. Per giocare in Nazionale ci vogliono qualità tecniche e di comportamento tutti i ragazzi che vedono il calcio devono avere esempi. Sono due ragazzi, non hanno fatto niente di grave. Sono cavolate, però essendo loro così giovani devono imparare. Questa volta non ci sono, la prossima se meritano ci saranno. Sanno che hanno la nostra stima, sono due giocatori sui quali contiamo, ci avrebbero anche fatto comodo“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17406 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery