Simone Inzaghi
LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore della Lazio ha presentato in conferenza stampa il match con l’Inter, in programma domani sera a San Siro

Inter-Lazio si candida ad essere il big match della quinta giornata di Serie A, in programma domani sera nella splendida cornice di San Siro. Una partita aperta ad ogni risultato, con due squadre pronte a darci dentro per portare a casa i tre punti.

ALFREDO FALCONE/LaPresse

Simone Inzaghi non ha nessuna intenzione di partire battuto, nonostante le quattro vittorie ottenute in quattro partite dai nerazzurri, l’allenatore biancoceleste se la giocherà con Immobile davanti, tornato sui suoi passi dopo lo sfogo di domenica. “Ciro si è scusato con i compagni e la società. L’episodio di domenica deve far ragionare sul fatto che bisogna pensare prima alla squadra che a sé stessi. Non c’è nessun caso, ha capito subito” le parole di Inzaghi in conferenza stampa. “Inter? Sarà una gara impegnativa contro una squadra forte, voglio coraggio e tanta personalità. Troveremo un ambiente carico che cercherà di incitare dall’inizio alla fine. Ci siamo potuti allenare poco, ma cercheremo di essere lucidi. Dobbiamo restare umili e lavorare insieme. Dopo la sconfitta in Romania ero abbastanza sereno, ma dovevamo avere quel pizzico di cattiveria in più per sfruttare meglio gli episodi. Abbiamo analizzato molto questi due stop, se presi con il modo giusto ci aiuteranno molto per il futuro. Contro l’Inter sarà una grande sfida, sappiamo di aver fatto ottime gare a San Siro. Affronteremo una squadra con aspettative alte e un grande allenatore. Ci siamo incontrati spesso fuori dal campo con Conte, parliamo molto volentieri di calcio. La sua Inter può competere per lo scudetto“.