(AdnKronos) – ‘Abbiamo un vicepresidente del Senato, Calderoli -celebre per la gloriosa legge elettorale rinominata non a caso Porcellum- che si bea del piano di voler bloccare il Senato e quindi l’azione del futuro governo con milionate di emendamenti. Poi abbiamo il capogruppo alla Camera, sempre della Lega, che praticamente accetta prenotazioni per poltrone nelle future elezioni in cambio di una garanzia di disordine in questa legislatura. Dopo aver azzerato il Pil, non si tirano indietro dall’azzerare anche la dignità e il rispetto delle Istituzioni”. Lo scrive su Facebook Dario Stefano, vicecapogruppo del Pd al Senato.