Bergamo, 1 set. (Adnkronos) – “La novità di oggi è che abbiamo scoperto che stanno costruendo un monocolore Pd al governo, dove i Cinque Stelle fanno da tappezzeria. L’esatto contrario di tutte le elezioni che ci sono state in Italia negli due anni”. E’ quanto ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, a margine della festa della Lega a Bergamo. “Non sarebbe un governo Pd-Cinque Stelle ma un governo Pd-Pd, con il presidente del Consiglio del Pd, il vicepremier se c’è del Pd, il sottosegretario se c’è del Pd. Allora se qui le elezioni non servono perché vince sempre il Pd, ditecelo”, ha aggiunto. A chi gli chiedeva perché i suoi attacchi siano rivolti sempre a Giuseppe Conte e non al capo politico del M5S risponde che Luigi Di Maio è “vittima di Conte”.

“Le porte della Lega sono e saranno sempre più aperte” ha detto poi rispondendo a chi gli chiedeva se la Lega è pronta ad accogliere i Cinque Stelle delusi dal tentativo di formare un governo con il Pd. “Nei mesi passati abbiamo detto tanti no, se c’è comunanza di idee vedremo”.”Rispetto la coerenza e la dignità di quegli elettori ed eletti dei 5 Stelle che dicono di essere entrati in politica per contrastare il Pd e Renzi e che ora si trovano al governo con loro”, sottolinea a margine della Berghem Fest.
Nella formazione del governo “il regista di tutto è Conte, perché la Merkel ha telefonato a Conte, perché i poteri forti stanno spingendo Conte, perché il primo a scaricare i 5 stelle è stato Conte”. “Non entro nel merito delle dinamiche dei Cinque Stelle anche perché in molti ci stanno scrivendo e chiamando. Non posso entrare in casa altrui, posso solo attendere che votino i loro militanti sulla piattaforma Rousseau, perché l’alleanza con il Pd per molti è indigeribile”, conclude.