(AdnKronos) – “Abbiamo lavorato duramente -continua Brescia- per costruire un programma omogeneo con forze politiche diverse da noi. è successo anche nella primavera del 2018, quando con molto più tempo a disposizione abbiamo sottoscritto un contratto che è stato stracciato da Salvini e dalla Lega. E ora sempre dai temi dobbiamo ripartire, togliendo dalla lista quello che abbiamo già realizzato e che nessuno potrà toglierci, come il reddito di cittadinanza”.
“Questi sono alcuni dei temi per il governo Conte-bis, queste sono le sfide per il cambiamento che dobbiamo vincere insieme: il taglio del numero dei parlamentari, da cui non si può scappare (anche se Salvini ha provato a farlo”¦); una rivoluzione verde per un nuovo rapporto tra impresa e ambiente, con nuovi settori produttivi emergenti e un nuovo modo di produrre energia, per un benessere equo e sostenibile e una crescita solidale; la riduzione delle tasse e la lotta all’evasione con il carcere per i grandi evasori; una nuova legge sul conflitto di interessi (a proposito nessuna proposta dalla Lega sul punto in questi mesi”¦ le nostre sono già depositate in Parlamento)”.
Ed ancora: “Un’autonomia che tenga unita l’Italia e non aumenti divisioni e differenze; investimenti per il Sud, soprattutto su infrastrutture come l’Alta Velocità e collegamenti con i porti”.