photo4/Lapresse

Sale l’ansia in casa Ferrari in vista del prossimo appuntamento di Monza, la rottura del motore di Giovinazzi a Spa non lascia tranquilli i motoristi in rosso

Finalmente la Ferrari, il Cavallino rompe il ghiaccio a Spa e si prende la prima vittoria di questa tribolata stagione, piazzando Charles Leclerc davanti a tutti in Belgio.

photo4/Lapresse

Si tratta del primo successo in carriera per il monegasco, pronto a dedicarlo all’amico Anthoine Hubert, scomparso sabato dopo un incidente in F2. Non c’è però tempo per festeggiare, nel prossimo week-end infatti la Ferrari è attesa dalla gara più importante dell’anno, quella che si disputerà a Monza, davanti al proprio pubblico. Emozioni e adrenalina però si mischiano ad un pizzico di apprensione, dovuta alla rottura a Spa del motore Ferrari evoluto montato sull’Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi. I tecnici del Cavallino vorrebbero introdurre la specifica 3 sulla pista brianzola, ma quanto accaduto al driver di Martina Franca ha acceso la spia d’allarme. Lo stesso Binotto ha ammesso la propria preoccupazione: “in effetti è una preoccupazione, abbiamo qualche giorno di valutazione a Maranello per capire cos’è accaduto e lavorare intensamente“. Tutto dovrà essere perfetto a Monza per battere un Hamilton in stato di grazia, come dimostra l’ottimo secondo posto ottenuto dal britannico in Belgio.