Lapresse

Lewis Hamilton chiude le qualifiche di Singapore alle spalle di Leclerc e davanti a Vettel: il pilota Mercedes promette battaglia alle due Ferrari in vista della gara di domani

Sembrava destinato alla pole position, ma si è dovuto accontentare del secondo posto. Lewis Hamilton si è visto sfilare la prima posizione in griglia a Singapore da uno strepitoso Charles Leclerc, finendo secondo davanti all’altra Ferrari, quella di Sebastian Vettel.

Un miglioramento inaspettato quello della Rossa, in grado di sorprendere anche Hamilton che promette battaglia: “siamo arrivati qui sapendo che avremmo dovuto lottare con le Red Bull. Le Ferrari sono competitive su piste a basso carico aerodinamico, mentre in piste come Budapest avevano faticato molto di più. Invece i loro aggiornamenti sembrano aver funzionato bene. Non ci aspettavamo le Ferrari così forti e non ci aspettavamo di essere alle loro spalle oggi. Però hanno fatto un grande lavoro.

Non so dove le Ferrari abbiano trovato tutto questo passo oggi perché potenzialmente non sembrava la loro pista. Invece hanno fatto grandi qualifiche e Charles ha fatto un altro grande giro. Ho cercato di fare qualcosa di speciale alla fine e ho dato tutto quello che avevo. Probabilmente ho toccato il muro un paio di volte alla fine ma non potevo tirare fuori di più dal mio ultimo giro. Domani cercherò di beffare le Ferrari.

Domani potremo essere aggressivi. Questa è una pista cittadina e sarà certamente una bella battaglia. Oggi sono contento di essermi inserito tra le due Ferrari, perché abbiamo faticato, ci mancava passo. Sono comunque contento che i margini siano ridotto e spero possa far presagire a una bella battaglia in gara. Sono felice del mio ultimo tentativo, anche se alla fine mi sono mancati un paio di decimi“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE