charles leclerc
photo4/Lapresse

Charles Leclerc raggiante dopo la pole position di Sochi, ma al paragone con le 4° pole consecutive di Schumacher il monegasco resta umile

Un gran feeling con la Ferrari, trovato l’assetto giusto e in grande fiducia dopo una serie di risultati positivi. Non poteva che essere Charles Leclerc a conquistare la pole positiona  Sochi, la 4° consecutiva con la Ferrari: l’ultimo a riuscirsi con la Rossa fu Michael Schumacher, non proprio uno qualsiasi.

Intervistato a Sky Sport, Leclerc ammette di sentirsi al top sulla Ferrari, ma resta umile commentando il paragone con Schumacher: “è stata una bella giornata. Sono molto contento. Se pensavo a 4 pole di fila? Ad inizio stagione nemmeno pensavo di farne 4 in totale, adesso siamo a 6 e 4 consecutive. Ma devo mantenere i piedi per terra e restare concentrato. Come ho fatto ad essere subito veloce sulla Ferrari? Ho un buon feeling con la macchina e con il team, loro sanno esattamente cosa fare con la macchina. All’inizio ero timido a chiedere miglioramenti, ora ho imparato che devo farlo. Ho trovato il bilanciamento giusto, adesso proviamo a replicarlo su tutte le piste. Oggi la macchina era perfetta. Ho fatto qualche errore, non sapevo se quel giro (della pole, ndr) sarebbe bastato e non sarei stato contento se qualcuno mi avrebbe superato in quel giro. Nel terzo settore, nelle ultime 2 curve ho surriscaldato le gomme posteriore ad uscita della 16. Non sapevo quanto avevo perso nel settore in cui normalmente perdevamo di più rispetto agli altri. Quest’anno sto guidando con più sovrasterzo e ho ritrovato il feeling che avevo nelle categorie inferiore. Paragone con Schumacher dopo le 4 pole? Mi fa strano, lui è una leggenda e io non sono nessuno“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android