leclerc hamilton vettel
Photo4/LaPresse

Leclerc in pole position a Sochi davanti ad Hamilton e Vettel: le parole dei piloti dopo le qualifiche del Gp di Russia

Il momento magico di Charles Leclerc continua. Il giovane pilota Ferrari firma il miglior tempo del Gp di Russia e conquista la pole position anche sul tracciato di Sochi, la quarta consecutiva (l’ultimo a riuscirci in Ferrari fu Michael Schumacher!) e la sesta dell’anno, due in più di Hamilton e Bottas. Alle sue spalle si sono classificati Hamilton e  Vettel.

Nel post gara Leclerc si è detto contento del risultato raggiunto: “la macchina mi ha dato delle sensazioni fantastiche, è una bella sensazione tornare in pole. Non so se questa però sia la miglior pista dalla quale partire in pole perchè il rettilineo è molto lungo dopo la partenza. Domani la partenza sarà molto importante, come sempre, però qui ancora di più a causa del lungo rettilineo. È comunque il miglior posto dal quale partire. Ultimo ad aver fatto 4 pole in Ferrari Michael Schumacher? Sensazione speciale, però non voglio pensare a queste statistiche per ora e concentrarmi sul mio lavoro. Domani c’è una lunga strada da fare, la simulazione di gara è stata buona e le cose si sono messe bene per domani“.

Hamilton, visti i limiti della Mercedes sul rettilineo, è soddisfatto del secondo posto: “è stata una sessione di qualifica incredibile perchè i nostri avversari sono stati incredibili sui rettilinei, sono riusciti a portare la macchina ad un livello esagerato, hanno qualcosa di più rispetto a noi, sembrano dei jet. Io ho dato tutto quello che avevo, il team ha fatto un lavoro grandioso. Abbiamo continuato a spingere senza mollare, non mi aspettavo di poter arrivare in prima fila e sono contento di esserci riuscito. Sapevamo che loro hanno questa potenza in più, abbiamo provato a cercare qualcosa di diverso. Nelle ultime gare abbiamo provato a cercare qualcosa di diverso, nelle ultime gare siamo sempre rimasti dietro dall’inizio alla fine e abbiamo avuto la possibilità di optare per un’altra strategia. La strada è lunga per la curva 1, non è sempre la cosa migliore partire con la gomma dura, cercherò di prendere la scia e cercare di superare Charles facendo una buona partenza“.

Vettel sorride a metà: “non sono del tutto contento, non ho estratto il massimo dalla macchina. Quello che è successo nel Q1 mi ha un po’ rovinato la sessione, ma poi fino al Q3 abbiamo messo tutto a posto. Abbiamo una strategia di gomme diversa rispetto alla Mercedes, la velocità c’è e cercheremo di tenere il passo. Sicuramente bisogna partire bene, poi ci si preoccupa del resto. Partendo da dietro avremo un potenziale vantaggio, vedremo come va“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android