Hamilton
Photo4/LaPresse

Il pilota inglese ha parlato della nuova competitività della Ferrari, ammettendo che sarà complicato batterla da qui a fine stagione

Tre vittorie nelle ultime tre gare, la Ferrari sta letteralmente dominando questa seconda parte di stagione, tenendo sistematicamente dietro sia la Mercedes che la Red Bull. Prima i successi di Leclerc a Spa e Monza, poi la doppietta di Singapore con Vettel davanti al monegasco, utile per mettere fine ad un digiuno lungo due anni.

Vettel e Leclerc
Photo4/LaPresse

Una situazione che spaventa eccome Lewis Hamilton, apparso alquanto preoccupato di questa nuova competitività delle ‘Rosse’: “credo di essere una persona realista, quindi cerco di vedere la situazione per quella che è – ha detto Lewis Hamilton – La Ferrari ha studiato un nuovo pacchetto aerodinamico che ora permette alla SF90 di essere competitiva su tutti i tipi di pista. Ma forse avevano già una buona macchina fin dall’inizio dell’anno e non riuscivano a sfruttare la giusta finestra di utilizzo, chi lo sa. Penso questo perché è improbabile che abbiano prodotto un upgrade così efficiente da migliorare notevolmente le prestazioni che ci si sarebbe aspettato a Singapore. Ora la loro monoposto funziona bene ovunque, perciò sarà molto difficile batterli soprattutto per le loro velocità di punta sui rettilinei. Questa situazione, però, non ci spaventa: abbiamo già vinto in passato non disponendo della macchina migliore e dobbiamo cercare di ottimizzare in pista il pacchetto che abbiamo”.