Leclerc
Lapresse/AFP

Il team di Brackley non ha in programma alcuno sviluppo per il Gran Premio di Sochi, dunque la monoposto sarà pressoché identica a quella che ha deluso a Singapore

Tre vittorie di fila dall’inizio della seconda parte di stagione, un en-plein sognato in casa Ferrari e avverato grazie alle super prestazioni di Leclerc e Vettel.

Hamilton
Lapresse

Dopo il bis del monegasco a Spa e Monza, il tedesco è tornato a trionfare a Singapore davanti al proprio compagno, mettendo fine ad un digiuno che durava ormai da troppi anni. Su un circuito favorevole alla Mercedes, il Cavallino ha piazzato una pazzesca doppietta, rifilando due schiaffoni ai propri rivali che devono aver fatto davvero male. Il tempo per esaltarsi però non c’è, visto che domenica si corre subito a Sochi, una pista che potrebbe regalare addirittura il poker alla Ferrari. I lunghi rettilinei del circuito russo esaltano la monoposto di Maranello, che potrebbe sfruttare anche un’altra situazione. In casa Mercedes infatti non sono previsti ulteriori sviluppi sulle macchine di Hamilton e Bottas in vista del week-end in Russia, dunque saranno pressoché identiche a quelle battute a Singapore. Un’altra occasione da non perdere per la Ferrari, che punta decisa a conquistare un clamoroso poker che renderebbe ancora più dolce il proprio Mondiale.