binotto
photo4/Lapresse

Mattia Binotto contento per la pole position di Charles Leclerc a Sochi: il team principal della Ferrari si complimenta con il pilota monegasco e parla delle differenze fra la Rossa e la Mercedes

Sesta pole position dell’anno, quarta consecutiva, è un Charles Leclerc in grande spolvero quello che a Sochi si mette davanti ad Hamilton e al compagno di squadra Vettel (3°), guadagnandosi il primo posto in griglia nel Gp di Russia.

Situazione che non può che far felice il team principal Ferrari, Mattia Binotto, che ai microfoni di Sky Sport si è espresso così: “siamo contentissimi per la qualifica, abbiamo visto ieri di avere una macchina veloce ma va concretizzata. Leclerc ha fatto un bel giro, ma poteva essere ancora migliore. Con Vettel terzo non si può non essere contenti. Leclerc una realtà? C’è poco da aggiungere, è velocissimo. Sa sfruttare al meglio la macchina e le gomme, si è adattato velocemente e sta migliorando continuamente. Monoposto? E’ migliorato il carico verticale, la macchina è ora più facile da guidare. In curva prendiamo ancora qualcosa, ma la differenza ormai è poca e questo vuol dire che la macchina è cresciuta. Difficoltà Mercedes? La pista è scivolosa, è facile commettere errori. Li abbiamo messi sotto pressione, anche se non siamo più in Belgio o a Monza, la differenza ora è piccola. Da qui alla fine ce la giocheremo su differenze sottili. Strategia diversa dalla Mercedes? Siamo convinti della nostra scelta di partire con le soft, vredremo cosa c’è dietro la loro. Dobbiamo cercare di mantenere le posizioni in partenza. Non è questione di gerarchie, l’obiettivo è non perdere posizioni dagli avversari, entrambi dovranno aiutarsi a tenere dietro gli altri“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android