AFP/LaPresse

Roger Federer ha raccontato alcune sue passioni… culinarie. Lo svizzero non sa resistere alla pasta italiana e al buon vino anche se in passato ha esagerato con l’alcol!

Roger Federer, da qualche tempo, è diventato il volto della Barilla, celebre marchio italiano conosciuto in tutto il mondo per l’eccezionale qualità della sua pasta.

Il tennista svizzero ha dimostrato di non essere solo un semplice testimonial, ma anche una ‘buona forchetta’. Intervistato da Mikaela Shiffrin nel corso di un evento Barilla, Federer ha raccontato alcune delle sue abitudini e preferenze in ambito culinario: “riso o pasta? Pasta… Barilla naturalmente. Amo gli spaghetti pomodoro e basilico. Sono un classico. Ma anche la carbonara, magari non tutti i giorni. Cosa non mangio? Non riesco proprio ad affrontare le lumache e le rane. Durante i match? Dovrei mangiare delle barrette energetiche, ma non lo faccio. Tempo fa mangiavo una banana. Adesso bevo soltanto acqua. Sono della vecchia scuola. Dieta? Mai seguita nella mia vita. Vino o bitta? Vino, non riesco a dire di no a un buon bicchiere di champagne per festeggiare una vittoria.

Se mi sono mai ubriacato? Sì, è successo una volta dopo aver vinto uno Us Open. Ci ho messo tre giorni e mezzo per recuperare completamente. Il torneo era finito alla domenica sera e mi sono ripreso soltanto al giovedì. Non so che cosa mi sia successo… anzi, lo ricordo bene: il bar stava per chiudere, allora abbiamo ordinato drink in anticipo per le ore successive. Ci siamo accorti che ne avevamo ordinati troppi, ma credo che sia successo a tutti. Chi non l’ha mai fatto provi a vincere uno Us Open!“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android