giovinazzi
photo4/Lapresse

Il pilota dell’Alfa Romeo Racing ha parlato nel corso del media day di Sochi, svelando il suo piano per strappare il rinnovo di contratto

L’obiettivo dichiarato di Antonio Giovinazzi è quello di ottenere il rinnovo con l’Alfa Romeo Racing per la prossima stagione, difendendo il proprio sedile dall’attacco di Hulkenberg ed Ericsson.

giovinazzi
photo4/Lapresse

Le ultime prestazioni fornite a Monza e Singapore hanno permesso al driver di Martina Franca di ottenere punti importanti in classifica, togliendosi la soddisfazione anche di guidare la gara sul circuito di Marina Bay per qualche giro: “l’ultima volta che ero stato in testa a una gara era stato nel 2016 quando correvo in GP2, vedere P1 sul display è stato fantastico” le parole di Giovinazzi nel media day di Sochi. “Certamente avrei potuto ottenere di più, ma è stato importante per il morale e per il team portare a casa un altro punto. Il rinnovo? Ancora non ci sono notizie. Devo spingere, Monza e Singapore sono stati due buoni weekend, devo spingere così anche a Sochi e se manterrò questo trend di velocità e punti, so che il sedile per l’anno prossimo sarà confermato. Se guardo la mia stagione sino a qui, ho avuto una velocità in qualifica simile a quella di Kimi. A volte sono stato davanti, a volte dietro. In gara il problema principale è stata la gestione della corsa, non è stato facile rientrare nella miglior categoria e contro i migliori. Però mi sento più a mio agio in gara, il passo è molto migliorato e spero di continuare così. In F1 anche se perdi una sola sessione, il weekend diventa difficile”.