Formula 1, Berger punge la Direzione Gara: “niente penalità a Leclerc a Monza? Qualcuno ha chiuso gli occhi”

LaPresse/Photo4

L’ex pilota ha parlato di quanto avvenuto a Monza e del duello tra Leclerc e Hamilton, lanciando una stilettata alla Direzione Gara

E’ trascorso ormai qualche giorno dal Gran Premio di Monza, ma le analisi continuano a susseguirsi, coinvolgendo anche quello che potrebbe essere il futuro di Vettel e Leclerc nel box Ferrari.

vettel leclerc

Photo4/LaPresse

Il monegasco ha vinto le ultime due gare, surclassando il compagno di squadra e superandolo anche nella classifica generale, un colpo durissimo da incassare per il quattro volte campione del mondo. Su questa situazione si è espresso Gerhard Berger, intervenendo ai microfoni del Kolner Express: “lo dico molto chiaramente, non esiste un gioco di squadra a questo livello in Formula 1. Non so se abbia ingannato Vettel, ma per molto tempo è stato chiaro che Leclerc avesse un grande ‘killer instinct’. Vettel non potrà mai contare su di lui. Non lo definirei ingenuo, ma forse va troppo nella direzione della buona fede. E la buona fede ha poco spazio nello sport di alto livello. Se perdi il tuo istinto, allora non puoi più avere la pretesa di diventare campione del mondo. Devi recuperarlo, così da tornare a mettere pressione ai tuoi avversari”.

Lapresse

Sulla mancata penalità di Leclerc a Monza, invece, Berger ha sottolineato: “il potere politico non credo che sia importante, se Vettel si gira o Leclerc non aderisce ai patti sul dare la scia, né il presidente della FIA né un manager possono occuparsene. La questione della ‘benevolenza’ verso la Ferrari a Monza non può essere trascurata. Sono d’accordo, alcuni signori probabilmente hanno chiuso gli occhi”.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30928 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery