Formula 1, Robert Kubica potrebbe rimanere nel circus anche nel 2020: sul polacco piomba il Team Haas

kubica photo4/Lapresse

Gunther Steiner, team principal della Haas, vorrebbe dare a Kubica il ruolo di pilota addetto al simulatore, nelle prossime settimane sono previsti degli incontri tra le parti

La carriera in Formula 1 di Robert Kubica potrebbe non finire al termine di questa stagione, quando lascerà la Williams per una propria decisione. Il polacco infatti potrebbe finire alla Haas come pilota addetto al simulatore, un ruolo di secondo piano che potrebbe stuzzicare l’interesse del driver di Cracovia.

Steiner

Photo4/LaPresse

Sulle sue tracce infatti si è messo Gunther Steiner, team principal della scuderia americana: “tutto è possibile e stiamo parlando con lui. Parlo sempre con tante persone per cercare di rendere le cose migliori nel nostro team. Ma non so ancora se questa cosa andrà in porto. Ho ancora bisogno di parlare con Robert, voglio capire se vuole farlo adesso che ha deciso di lasciare la Williams, ma non so se ha altri piani. Ha tanta esperienza ed è riconosciuto da tutti come uno dei migliori piloti in grado di dare indicazioni importanti nello sviluppo della macchina, ma anche nel fare lavoro al simulatore. Non ho mai lavorato con lui, ma ho tante persone che lo hanno fatto e lo rispettano davvero molto. Credo che per lui non possa essere un impegno a tempo pieno, o comunque penso non voglia lo sia. Ma io credo che averlo con noi è un bell’obiettivo. Senza test il prossimo anno avremo bisogno di avere piloti bravi al simulatore, perché altrimenti non potremmo avere modo di provare novità e avere correlazioni veritiere tra simulazione e pista. Abbiamo bisogno di fare test e prove libere. Per ora le discussioni sono a uno stadio embrionale, ma credo che l’accordo possa essere possibile“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30211 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery