cecchi gori
LaPresse

Il tribunale civile di Firenze ha condannato Vittorio Cecchi Gori al pagamento di un maxi risarcimento per il crac della Fiorentina del 2002

Il crac della Fiorentina del 2002 è stato uno degli scandali più gravi del calcio italiano. Oggi il tribunale civile di Firenze ha indicato come unico responsabile del dissesto che portò al fallimento della società l’allora patron Vittorio Cecchi Gori. L’ex proprietario della Fiorentina è stato condannato al pagamento di oltre 19 milioni di euro, come riporta l’edizione fiorentina di Repubblica. Il tribunale ha invece rigettato la richiesta danni nei confronti di Luciano Luna, Mario Sconcerti, Zerunian Sarkis, Ottavio Bianchi, Marco Vichi, Sergio Bartolelli e gli eredi di Ugo Poggi e dei componenti del collegio sindacale.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android