sveva

La piccola Sveva ha chiuso gli occhi per sempre: la giovane tifosa di Trieste, che nella sua lotta contro un tumore aveva emozionato tutta la pallacanestro italiana, adesso giocherà libera in paradiso

Sveva Piattelli gioca libera in paradiso. La piccola bimba, appassionata di pallacanestro e tifosa di Trieste, si è spenta nelle ultime ore, come annunciato dalla famiglia tramite i propri canali social. La lotta di Sveva contro un tumore al rene, diagnosticatole nel maggio 2018, aveva emozionato il mondo della Pallacanestro italiana, con i maggiori esponenti del basket azzurro (Gallinari, Datome e diverse società fra le quali la stessa Trieste) a fare il tifo per la bimba uniti dall’ashtag #iotifoSveva. La grande solidarietà ricevuta l’aveva fatta sentire “famosa e amata“, per citare le sue commoventi parole.

Tramite una nota apparsa sul proprio sito la Pallacanestro Trieste ha espresso la propria solidarietà alla famiglia: “Pallacanestro Trieste abbraccia con immenso affetto la famiglia Piattelli per la perdita dell’amata Sveva. A Paolo e Marta, e a tutti i familiari, l’abbraccio sentito da parte del club, della squadra, dello staff e di tutti i dipendenti e i collaboratori della società. In momenti come questi non ci sono mai le parole adatte per esprimersi, ma solamente il silenzio, il rispetto e la vicinanza verso una famiglia che, insieme alla sua piccola, ha lottato per un anno e mezzo. #iotifosveva“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android