stecchi
LaPresse

Stecchi super ai Mondiali di Doha 2019: l’azzurro ha staccato il pass per la finalissima nel salto con l’asta

Il 2019 di Claudio Stecchi è stato già l’anno della svolta. In inverno, la finale (con podio sfiorato) agli Europei indoor di Glasgow; in estate, la finale mondiale assoluta, centrata qui a Doha al termine di una qualificazione condotta con estrema sicurezza. La Q è maiuscola, perché il fiorentino non esita di fronte ai 5,75 richiesti sulla soglia della porta iridata; al secondo tentativo (così come a 5,70) Stecchi è sicuro, disegna una parabola perfetta ed esulta già in aria, quando gli è chiaro di essere già al di là dell’asticella. Cinque soli salti per lui: l’ingresso a 5,60 (superato alla prima prova), poi i due tentativi a 5,70 e i due a 5,75. Qualificato, come fanno i grandi della specialità. In due fanno percorso netto: lo statunitense Sam Kendricks e il polacco Piotr Lisek, i due favoriti per l’oro. Va fuori Renaud Lavillenie, così come l’altro polacco Pawel Wojchiechowski, mentre fatica anche lo svedese Duplantis, il cui 5,75 arriva al terzo tentativo.