Gasperini
Massimo Paolone/LaPresse

L’allenatore dell’Atalanta ha presentato la partita contro lo Shakhtar, sottolineando come sia importante fare punti dopo il ko con la Dinamo Zagabria

L’esordio da incubo in Champions League contro la Dinamo Zagabria è ormai dimenticato, l’Atalanta ha ingranato in campionato e adesso sogna i primi punti contro lo Shakhtar.

Roma vs Atalanta
Alfredo Falcone – LaPresse

Gasperini si fida dei propri giocatori e, in conferenza stampa, sottolinea come l’obiettivo sia quello di rendere memorabile la serata di San Siro: “per gli ucraini parlano i risultati, i campionati vinti, il valore dei suoi giocatori e l’altissimo livello dimostrato in Champions. Hanno una maggiore abitudine a queste partite rispetto a noi, noi dobbiamo misurarci per capire a che livello siamo. Dopo Zagabria abbiamo voglia di conquistare qualche punto, la nostra non è una partecipazione. Speriamo sia una serata memorabile. È chiaro che il risultato di Zagabria ci costringe a fare un’ottima gara, è un girone di sei partite dove i margini di errore sono davvero pochi. In questo tipo di partite sono fondamentali tante cose, sicuramente dovremo attaccare bene. La partita è importante per noi, ma anche per loro. Ci potrebbe essere qualche cambio ma io non parlerei nemmeno di turnover, la nostra formazione è composta da almeno 16 titolari. C’è una normale alternanza dovuta alle partite ravvicinate“.

Zapata
Lapresse

Per quanto riguarda le condizioni dei suoi giocatori, Gasperini ha ammesso: “abbiamo solo il Papu Gomez da valutare domani. E’ uscito un po’ malconcio dalla partita di Sassuolo. Muriel ha recuperato dall’influenza, chiaro che non è al meglio della condizione però è abile e arruolato“.