Palermo, 1 ago. (AdnKronos) – Carini e la sua area industriale sono state inserite da Palazzo d’Orleans nella Zes (zona economica speciale) della Sicilia occidentale. Una notizia accolta con soddisfazione dalla Fiom Cgil Palermo che da tempo, insieme all’amministrazione comunale del paese del palermitano, chiede alla Regione un piano industriale per lo sviluppo del sito di Carini, con il riconoscimento di Zes e di area di crisi complessa.
“Le nostre richieste sono state accolte ‘ afferma il segretario Fiom Cgil Palermo Francesco Foti – Ora auspichiamo che l’iter per l’istituzione definitiva della Zes, strumento essenziale per rilanciare l’economia, proceda spedito e che le aziende dell’area industriale, che ancora resistono tra mille difficoltà, e soprattutto le imprese che vorranno investire in questa area, trovino le condizioni necessarie per consolidarsi e portare avanti le loro attività”.