La Vuelta di Spagna entra nel vivo con i 183.2 km che uniscono Onda a Mas de la Costa: percorso altimetria e favoriti della 7ª Tappa della corsa iberica

Il weekend si avvicina e la Vuelta di Spagna 2019 entra nel vivo. Frazione decisamente intrigante e impegnativa quella odierna che vedrà lo start iniziale da Onda e la sua conclusione a Mas de la Costa, dopo 183.2 km di tracciato adatto agli scalatori: una tappa da concludere senza sbavature per chi ha ambizioni di podio.

La prima parte del percorso risulta pianeggiante, fino a 3 salite poste una dietro l’altra: Puerto del Marianet (3,6 km al 5,5%), il Puerto de Eslida (6 km al 4,5%) e il Puerto de Alcudia de Veo (4,5 km al 4%). Il percorso si fa in discesa fino al traguardo volante di Onda che porta ad una nuova salita, il Puerto del Salto del Caballo (9,5 km al 5%). A fare la differenza sarà, ovviamente, la salitona finale dell’Alto Mas de la Costa, un muro di 4km con pendenza media superiore al 12% e che in alcuni tratti arriverà quasi al 17%. Un ostacolo complicato da scalare, in grado di lasciare indietro molti, ma che potrebbe però regalare un vantaggio importante in vista del successo finale.

Sarà un arrivo per scalatori. Il grande favorito è Miguel Angel Lopez che, dopo aver perso la Maglia Rossa, proverà subito ad ottenere una grande soddisfazione nella tappa odierna. Primoz Roglic è un altro nome da tenere d’occhio, pronto ad uno spunto importante. Alejandro Valverde in caso di arrivo a ranghi compatti potrebbe dar sfoggio del suo talento. Tadej Pocagar e Nairo Quintana due outsider di lusso da non sottovalutare.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android