Venezia, 2 ago. (AdnKronos) – La Guardia di Finanza di Venezia, in concomitanza con la stagione estiva, ha intensificato l’azione di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale e della vendita di merce contraffatta lungo il litorale di Jesolo. Nelle ultime settimane, infatti, i militari della locale Tenenza, con la collaborazione dei Baschi della Compagnia Pronto Impiego di Venezia, hanno eseguito numerosi interventi che hanno portato, complessivamente, al sequestro di 1.800 prodotti irregolari, perché contraffatti, insicuri o non in regola con la normativa in materia di codice del consumo.
Numerosi i venditori abusivi segnalati alle competenti Autorità, per vendita di merce contraffatta o per esercizio dell’attività di commercio in assenza delle prescritte autorizzazioni.
I sequestri sono stati eseguiti lungo l’arenile e sulle vie d’accesso alla spiaggia maggiormente frequentate, in corrispondenza, in particolare, di piazza Mazzini, piazza Brescia, piazza Nember e piazza Torino. L’attività della Guardia di Finanza a contrasto del commercio abusivo e della contraffazione proseguirà per tutta la stagione balneare, per tutelare i commercianti rispettosi delle regole e la tranquillità dei turisti.