Medvedev
Lapresse

Il tennista russo prima strappa via l’asciugamano al raccattapalle e poi lancia via la racchetta, prima di mostrare il dito medio al pubblico

Comportamenti al limite della decenza, rabbia e un gesto vergognoso che è passato inosservato agli occhi dell’arbitro ma non a quelli attenti delle telecamere.

Lapresse

Daniil Medvedev non ha certamente brillato per signorilità nel match contro Feliciano Lopez, vinto con il risultato di 7-6 (1) 4-6 7-6 (7) 6-4 al termine di una maratona risolta in quattro set. Il russo ha infatti prima strappato via di mano l’asciugamano ad un raccattapalle, lanciando poi la propria racchetta lontano come segno di frustrazione. Ricevuto il warning dall’arbitro e i fischi dal pubblico, Medvedev ha risposto con il dito medio, sfuggito però al direttore di gara Damien Dumusois ma non alle telecamere, che lo hanno mostrato in video replay all’interno dello stadio Louis Armstrong. Il russo poi ha provato a scusarsi: “è stato difficile. Non ricordo davvero, ma di certo ho pagato per tutto il resto del match. Voglio che tutti voi sappiate che ho vinto grazie a voi. Mi avete dato energia. Più mi fischiate, più vinco. Non so se il pubblico potrà perdonarmi, quello che posso dire è che sto lavorando su me stesso e spero che la prossima volta non succederà“.

 

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android