Roma, 13 ago. (AdnKronos) – La Luiss Business School è la prima scuola di alta formazione italiana a entrare nel Gbsn – Global Business School Network, la più importante associazione internazionale senza scopo di lucro che collabora con istituzioni, aziende, fondazioni e Ong per favorire la formazione manageriale nei Paesi in via di Sviluppo e nei mercati emergenti.
Creato all’interno della World Bank e successivamente diventato un’organizzazione non profit, dal 2003 il Gbsn promuove la crescita delle nazioni meno sviluppate attraverso attività di formazione e condivisione della conoscenza; del Gbsn fanno parte circa 100 delle più importanti business school internazionali, fra cui Mit, University of California Berkeley ‘ Haas School of Business, Columbia Business School, Insead, Hec, University of Chicago – Booth School of Business, Iese, Imd, Indian School of Business e Nanyang Business School.
“Entrare a far parte del Gbsn non è solo un importante riconoscimento, ma ci pone anche nelle migliori condizioni per rafforzare il nostro posizionamento all’estero e, in particolare, in quelli che saranno i Paesi a più alto tasso di crescita del futuro”, ha commentato Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School.