(AdnKronos) – “Purtroppo la forte crescita dei visitatori e della domanda, insieme a persistenti incertezze normative, aprono spazio ad un numero sempre più alto di abusivi, improvvisatori, approfittatori che alterano il mercato e sviliscono l’esperienza di visita e quindi il nostro territorio italiano”, spiega Valeria Gerli, componente della giunta della Camera di Commercio e presidente di Confguide Gitec, Guide Italiane Turismo e Cultura. “Occorre governare questo turismo in forte crescita, dare visibilità e valore alla figura professionale della guida turistica italiana”.
La tendenza delle nuove imprese create da guide è da “incentivare”. Per quanto riguarda Milano, le guide turistiche sono pronte alla sfida delle Olimpiadi e “a lavorare di concerto con istituzioni e operatori privati per il successo dell’evento. Guardiamo con fiducia e con l’ottimismo della concretezza alle Olimpiadi Invernali 2026 assegnate a Milano e Cortina. I grandi eventi accendono i riflettori e devono diventare occasione per rendere visibile e valorizzare tutto ciò che la città offre di permanente”.