Palermo, 3 ago. (AdnKronos) – “La richiesta di un aumento del costo del biglietto pari al 4% su tutte le tratte, avanzata dalle associazioni di categoria del trasporto viaggiatori su strada, è inaccettabile”. Così Federconsumatori Sicilia in una nota inviata all’assessorato regionale ai Trasporti. “E’ una richiesta inaccettabile e assurda – commenta il presidente Alfio La Rosa – Non solo si permette ancora a queste aziende di svolgere il servizio senza passare da una regolare gara europea, ma adesso si chiede l’ennesimo rincaro del biglietto. Abbiamo espresso il nostro fermo no nelle osservazioni appena inviate all’assessore Falcone”.
Secondo le associazioni di categoria, Anav e Asstra, l’aumento del costo del biglietto sarebbe necessario per garantire “uno standard sempre più elevato”. Federconsumatori ritiene che la qualità del servizio erogato oggi ai viaggiatori “sia ben lontano dagli standard minimi di qualità, che non esista al momento un vero sistema di monitoraggio della qualità di questo servizio e che, se proprio dovrà esserci un aumento del prezzo, esso sarà giustificato solo dopo l’aumento della qualità del servizio e non prima”.