(AdnKronos) – Contrasti emersi in tutta la loro evidenza con le dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini, in totale disaccordo con chi si dice contrario alla Tav. In ogni caso rimangono tuttora interrogativi su quello che sarà al Senato l’atteggiamento della Lega, che non ha presentato suoi testi e che solo all’ultimo momento deciderà come valutare quelli depositati dagli altri partiti, a partire naturalmente da quello dei grillini.
A favore di quest’ultimo potrebbero votare anche senatori di altri Gruppi. Ad esempio Tommaso Cerno, del Pd, che lo ha sottoscritto. Oppure Loredana De Petris, di Leu, prima firmataria di una mozione che impegna il governo “a non procedere alla realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione”, e “a trasferire le risorse risparmiate sul trasporto ferroviario regionale, sulle principali tratte pendolari connesse alle aree metropolitane e sul trasporto pubblico”.
Un documento che ha raccolto le firme anche di Maurizio Buccarella, Paola Nugnes, Saverio De Bonis, Carlo Martelli e Francesco Laforgia. In pratica quindi ai 107 voti M5S se ne potrebbero sommare altri sette, arrivando così a 114.