Palermo, 30 ago. (AdnKronos) – “E’ stata una notte insonne, anche perché l’attività del vulcano non si è mai fermata ed è ancora molto forte, c’è del fumo che sale e poco fa c’è stata un’altra piccola esplosione. Insomma, non siamo per niente tranquilli”. A parlare con l’Adnkronos è Gianluca Giuffrè, un abitante di Ginostra, frazione di Stromboli, sommersa anche ieri sera, dopo le due esplosioni, da una pioggia di cenere. “C’è una coltre di cenere su Ginostra – dice Giuffrè -e tra poco dovrebbe anche piovere. Ho l’impressione che non sia finita qui…”.