Roma, 8 ago. (AdnKronos) – I contenuti del decreto legge sicurezza bis “appena promulgato sono stati, in sede di conversione, ampiamente modificati dal Parlamento e non sempre in modo del tutto omogeneo rispetto a quelli originari del decreto legge presentato dal governo. Al di là delle valutazioni nel merito delle norme, che non competono al Presidente della Repubblica, non posso fare a meno di segnalare due profili che suscitano rilevanti perplessità”. Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella lettera che accompagna la firma del provvedimento.