Palermo, 6 ago. (AdnKronos) – “Per l’ennesima volta il governo ci insegna che la solidarietà è diventato un crimine in Italia”. Così il presidente della Consulta delle Culture di Palermo Ibrahima Kobena commenta l’approvazione di ieri in Senato del decreto sicurezza bis. Un provvedimento che “degrada la dignità umana poiché insegna a girare le spalle a ogni situazione che necessita di solidarietà e di soccorso”.
“Disapproviamo apertamente questa legge assassina e disumana che sta creando tutti i presupposti per parlare di ‘reato di solidarietà’ – sottolinea Kobena – Lanciamo quindi un appello all’Unione africana ed europea, ma soprattutto all’Onu, per trovare una risposta definitiva all’attuale situazione. Vogliamo una migrazione più responsabile, accompagnata da politiche internazionali che mettano al primo posto l’umanità e la salvaguardia degli individui, non le logiche partitiche, xenofobe e di morte”.