Palermo, 3 ago. (AdnKronos) – “Di fronte alle ripetute inadempienze dell’impresa che avrebbe dovuto entro luglio rimettere in sicurezza la galleria Giardini, il Cas ha ritenuto di procedere nel solo modo ormai possibile: la rescissione del contratto in danno. La pazienza dei siciliani, e del governo regionale che li rappresenta, si è esaurita”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Ieri l’esponente del governo Musumeci ha effettuato un nuovo sopralluogo alla galleria sull’autostrada A18 Messina-Catania, chiusa da mesi per indifferibili lavori di consolidamento.
“Lo avevamo intimato già qualche settimana addietro all’impresa esecutrice. Oggi la misura è colma – ha detto – A questo punto, da lunedì, si procederà con la verifica di consistenza delle opere compiute e poi, senza intoppi, si completerà un nuovo affidamento che sarà risolutivo. Nel frattempo, la galleria è stata liberata dal cantiere e, in caso di emergenza, i mezzi di soccorso potranno comunque utilizzarla sin da domani”.