Palermo, 8 ago. (AdnKronos) – “Anche in questa occasione il governo Musumeci sta mostrando una incapacità di esprimere un’idea generale di sviluppo per la Sicilia”. Così il segretario generale della Cgil Sicilia Alfio Mannino interviene sulla questione delle Zes in Sicilia. “In economia il tempo è prezioso e certamente sulle Zes in Sicilia se ne è già perso troppo, in confronto anche alle altre regioni del meridione – aggiunge – Il 25 settembre chi è pronto partirà e il governo regionale deve assumersi tutte le sue responsabilità, anche quelle inerenti a un confronto con le parti sociali che finora si è svolto su binari più formali che sostanziali”.
La Cgil sostiene di non aver ricevuto, negli incontri del 31 luglio e 5 agosto, “informazioni adeguate per una replica compiuta” ma di essere riusciti comunque “a individuare alcune criticità”. “Il nostro auspicio – evidenzia Mannino – è che le scelte vengano operate sulla base di un piano di sviluppo strategico che espliciti le opzioni e le attività sulle quali la Regione punta per attrarre investimenti e ad oggi non ci pare che sia così. Pare anzi che la visione d’insieme manchi del tutto”.