Palermo, 27 ago. (AdnKronos) – Anche quest’anno a Terrasini (Palermo) si rinnoverà un’antichissima tradizione. Qualche minuto prima della mezzanotte, le campane della Chiesa Madre suoneranno a stormo, mentre i fedeli davanti alle proprie abitazioni accenderanno dei lumi attorno ai quali si raccoglieranno in preghiera. Si tratta di una tradizione, dai contorni popolari e religiosi, tramandata di generazione in generazione e le cui origini risalgono a quasi 300 anni fa quando un violento terremoto, l’uno settembre 1726, interessò la città di Palermo e i comuni vicini. Quest’anno – in piazza Duomo alle ore 23 – andrà in scena un adattamento teatrale sulla tradizione del 1 settembre scritto da Franco Cascio, a cura dell’associazione culturale Tam Club, con musiche di Diego Sammartino, voce fuori campo di Salvo Piparo e regia di Matteo Maniaci.
L’evento è patrocinato dall’amministrazione comunale, di concerto con la Biblioteca Comunale e la Chiesa Madre. Ecco il programma completo: ore 23.: ‘A Terrasini il 1 settembre accade che “¦”, adattamento teatrale a cura dell’associazione culturale Tam Club, regia Matteo Maniaci, voce fuori campo Salvo Piparo, musiche di Diego Sammartino. Testi, soggetto e sceneggiatura di Franco Cascio; ore 23.45 scampanio; ore 24 funzione liturgica; Conclusione con canto del Te Deum.