Tano Pecoraro/LaPresse

Allo Stadium sedici nuove telecamere di sicurezza per vigilare sui cori razzisti: già da Juventus Napoli aumentano le tecnologie

La stagione 2019-20 di Serie A è iniziata lo scorso fine settimana, gli appassionati non attendono altro, però, del primo grande incontro tra Juventus e Napoli, che si terrà sabato sera. I bianconeri giocano la prima sfida stagionale in casa, davanti al loro pubblico, in uno Juventus Stadium rinnovato: nello stadio del club torinese sono state infatti aggiunge delle nuove tecnologie di videosorveglianza per aumentare ad individuare i tifosi che saranno protagonisti di comportamenti censurabili.

7 nuove telecamere “full HD” nelle zone di accesso e 9 telecamere Panomera multifocali, 8 delle quali puntate sugli spalti. Con le 14 già presenti – si legge nel sito ufficiale bianconero – si avrà dunque una “copertura totale” dell’impianto che permetterà di filmare qualsiasi evento e individuare i responsabili “con elevata precisione”. Non solo telecamere: microfoni e metal detector. Un’ulteriore telecamera Panomera “di ultimissima generazione”, specifica il comunicato, è stata posizionata tra i tornelli e le aree di accesso agli spalti “in una zona particolarmente sensibile”.

Oltre alle telecamere sono stati applicati allo Stadium anche dei nuovi microfoni direzionali ad elevata sensibilità, per individuare “manifestazioni verbali controverse”, e dei metal detector “a portale” per aiutare l’afflusso dei tifosi nel settore Est.