Roma, 29 ago. (AdnKronos) – Polemiche social su Carlo Calenda perché, da neodimissionario Pd, sarà ospite di diverse feste de L’Unità. E la prima a scagliare il sasso su twitter è stata Alessia Morani. “Leggo che Calenda fonderà un suo partito. Assolutamente legittimo. Mi chiedo, però, se è corretto che venga alle nostre feste e che utilizzi le nostre iniziative come lancio della sua nuova forza politica. è una questione di rispetto e di coerenza”, ha twittato la deputata dem.
Replica del diretto interessato a stretto giro: “Cara Alessia, avevo disdetto la presenza a tutte le feste. Mi hanno chiesto di andare comunque. Ma se lo ritenete inopportuno non ho problemi a cancellare. Parto alle 16 per Ancona. Fatemelo sapere prima”.
A sostegno dell’ex-ministro twitta Irene Tinagli. “Confermo: sono una delle persone che ha insistito perché non cancellasse. Nel Pd ci sono migliaia di elettori che hanno bisogno di incontrarlo e confrontarsi con lui. Trovo corretto e coraggioso che Carlo abbia deciso di incontrarli in un momento difficile non solo per lui”.