Palermo, 2 ago. (AdnKronos) – Un corridoio di boe per delimitare lo specchio d’acqua di Capo Zafferano e per preservare la sicurezza dei bagnanti e la pulizia dei fondali del tratto Calette di Sant’Elia, alla presenza di cittadini, associazioni ambientaliste ed istituzioni. E’ il programma della due giorni – 5 e 6 agosto – organizzata dalla deputata del M5S Caterina Licatini per valorizzare e salvaguardare il golfo di Capo Zafferano, a Santa Flavia (Palermo). L’iniziativa, ‘TuteliAmo il golfo di Capo Zafferano’, è organizzata col patrocinio del Comune di Santa Flavia e del Comune di Bagheria e con la collaborazione del flag – golfo di Termini Imerese.
“Nella prima giornata – spiega Licatini ‘ con un’operazione coordinata dalla Capitaneria di porto di Porticello,verrà creato un corridoio di boe lungo tutto il golfo per limitare l’accesso di imbarcazioni e motoscooter e salvaguardare la sicurezza dei bagnanti. L’indomani invece ci occuperemo della pulizia dei fondali di ‘Calette di Sant’Elia’. Speriamo di coinvolgere più gente possibile: più cresce la consapevolezza dell’importanza dei beni naturali e paesaggistici, più crescono le chances di tutela del territorio”.