(AdnKronos) – Ma l’inziativa non si ferma qui. Obiettivo della deputata Cinquestelle è l’istituzione dell’Area marina protetta del Golfo di Capo Zafferano. Per questo ha depositato alla Camera una proposta di legge che vede come azione propedeutica la modifica dell’articolo 36 della legge 394 del 1991, inserendo Capo Zafferano tra le aree in cui possono essere istituiti parchi marini o riserve marine. Successivamente si potrà avviare il procedimento tecnico amministrativo che condurrà all’istituzione dell’Area.
“L’area in questione, di enorme pregio ambientalistico e naturalistico, è già sito d’interesse comunitario (SIC) e ospita una prateria di posidonia a 10 metri sotto il livello del mare e una flora e fauna, la cui preservazione è necessaria per mantenere la biodiversità presente nel territorio siciliano nord-occidentale – sottolinea Licatini – La tutela dell’area, oltre a salvaguardarne i fondali, potrebbe e dovrebbe far da volano all’economia turistica”.