Palermo, 5 ago. (AdnKronos) – Lotta all’abusivismo in ambito commerciale ma anche le nuove regole della movida. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro tra gli assessori del Comune di Palermo al Decoro urbano Fabio Giambrone e alle Attività economiche Leopoldo Piampiano e i responsabili locali della Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) guidati da Antonio Cottone. La Federazione ha chiesto al Comune un inasprimento dei controlli sulle attività del tutto abusive e ha anche sollecitato l’amministrazione a dotarsi di canali di comunicazione con le associazioni di categoria per eventuali segnalazioni.
Giambrone e Piampiano hanno sottolineato come le ordinanze emesse in questi giorni, in particolare quella sulla movida, abbiano “un valore sperimentale” il cui obiettivo è individuare le soluzioni “più adatte a garantire un giusto bilanciamento fra i diversi interessi in campo, prima di tutto quello dei residenti e quelli dei commercianti ed esercenti che operano nel rispetto delle norme”. Sul tavolo anche lo stop alla mezzanotte per la somministrazione ai tavoli all’aperto. “Su questo punto – hanno detto i due assessori – soprattutto per il periodo estivo e per le aree più frequentate, valuteremo con gli uffici competenti e con la polizia municipale la possibilità di estendere l’orario almeno in alcuni giorni della settimana”.