Parigi, 29 ago. (AdnKronos) – Continua il trend al ribasso del commercio internazionale delle merci nei paesi del G20. Nel secondo trimestre dell’anno le esportazioni hanno registrato un calo dell’1,9% mentre le importazioni hanno registrato una flessione dello 0,9%. Lo rende noto l’Ocse in un comunicato.
In Cina le esportazioni hanno registrato una flessione del 5,3%, il più basso livello dal quarto trimestre del 2017. Negli Usa il calo è stato dell’1,1%, il livello più basso dal primo trimestre del 2018. Le importazioni sono cresciute lievemente sia in Cina (+0,6%) che negli Stati Uniti (+0,3%). Le esportazioni degli Stati Uniti verso la Cina e le loro importazioni in provenienza della Cina sono aumentate rispettivamente del 2,7% e dello 0,2% nel secondo trimestre dell’anno. Tuttavia si tratta di un dato nettamente inferiore a quello del terzo trimestre del 2018: 17,4% per le esportazioni e +10,7% per le importazioni.
Nell’Ue le esportazioni e le importazioni hanno registrato un calo dell’1,7% e del 2,3% rispettivamente. In Italia le importazioni sono diminuite dello 0,6% (quinto calo trimestrale consecutivo) mentre le esportazioni hanno registrato un aumento modesto dello 0,1%.