AFP/LaPresse

Il pilota della Honda è tornato sugli istanti precedenti al via del Gp di Brno, ammettendo di essere stato vicino ad addormentarsi

La stagione di Marc Marquez diventa sempre più esaltante con il passare delle gare, sono sei le vittorie e tre i secondi posti ottenuti in dieci gare, con un unico zero arrivato per la caduta in Texas avvenuta quando viaggiava in solitaria verso un altro successo.

AFP/LaPresse

Nessuno riesce a tenere il ritmo dello spagnolo, capace di fare il vuoto dietro di sè in qualsiasi condizione, lasciando le briciole ai propri avversari. Nemmeno il ritardo nella partenza avvenuto ieri a Brno è riuscito a destabilizzare il campione del mondo che, al contrario, ha rischiato di addormentarsi: mi stavo appisolando quando mi hanno sorpreso a sbadigliare. Non so perché fossi tanto tranquillo, le condizioni erano particolari ed è stata presa la decisione giusta. Non perché non fossimo capaci, ma in Curva 1 c’era molta acqua e in questi casi è meglio prevenire. Io avevo un quadro molto chiaro, anche se nei box erano tutti nervosi”.