Alberto Puig Team Manager Honda
LaPresse/Simone Rosa

Il numero uno del team Honda HRC ha parlato di Jorge Lorenzo, esprimendo il proprio punto di vista sulla sua situazione

La Honda continua a vincere grazie a Marc Marquez, dominando anche a Brno e scappando via nella classifica iridata. Un momento magico per il team HRC e per lo spagnolo, autentico protagonista del Motomondiale.

jorge lorenzo
Alessandro La Rocca /LaPresse

Per un Marquez che ride c’è un Lorenzo triste, coinvolto nel recupero dall’infortunio patito ad Assen. Sulla situazione del maiorchino si è soffermato Alberto Puig a Brno, esprimendo il proprio punto di vista anche sul possibile contatto tra Lorenzo e la Ducati“chiaramente ci è dispiaciuto non averlo qui, ma prima di tutto il dispiacere è suo, perché si è fatto male. Noi siamo infastiditi, perché lo avremmo voluto con noi e perché avremmo voluto si adattasse subito alla moto. Ma la vita non è fatta solo di cose belle. La vita è quello che è, ed ora va così. La nostra volontà e il nostro obiettivo è il suo pieno recupero fisico, per tornare a vedere quella scintilla nel suo carattere che lo spinge a guidare al massimo. Questo ci piacerebbe. La Honda ha lavorato per questo e ha fatto ciò che le abbiamo chiestoNon so nulla dei contatti con la Ducati, né chi ha messo in giro questa voce. Non so se la Ducati ha pensato realmente a lui, non voglio entrare in questo. Jorge ha un contratto biennale con noi e ciò che mi preoccupa è che si rimetta a posto fisicamente ed emotivamente, con voglia di tornare a correre per vincere e per competere”.