danilo petrucci
AFP/LaPresse

Danilo Petrucci consapevole delle sue difficoltà in pista oggi a Brno: le parole del ternano della Ducati dopo l’ottavo posto al Gp della Repubblica Ceca

Ottava posizione oggi al Gp della Repubblica Ceca per Danilo Petrucci, che partiva dalla terza fila. Il pilota ternano, settimo alla fine del primo giro, ha poi perso un paio di posizioni nelle tornate successive ed è risalito all’ottavo posto al tredicesimo passaggio, chiudendo la gara dietro a Quartararo.

“Sicuramente questa è stata la gara più difficile dell’anno per me. Mi è mancato non poter girare sull’asciutto ieri, perché già da venerdì ero un po’ in difficoltà su questo circuito. La gara è stata molto dura perché fin dall’inizio avevo poco grip e i primi sono scappati subito, e poi è stato difficile anche lottare con gli altri perché verso la fine avevo finito le gomme. Peccato, perché Rins ha guadagnato qualche punto su di me in classifica anche se rimango in terza posizione, ma per fortuna domani avremo una giornata intera di test per capire cosa migliorare”, queste le parole di Petrucci al termine della gara di Brno.

Intervistato da Motorsport ha poi aggiunto: “dalla prossima gara bisogna cercare di tornare a lottare per i primi cinque come abbiamo sempre fatto. L’unica nota positiva è che oggi sono stato davanti a Viñales, che sicuramente ha avuto più problemi di me. Ma non possiamo guardare quelli che vanno peggio, dobbiamo guardare quelli che vanno meglio. Mi dispiace moltissimo per la squadra che ha fatto il massimo, sono contento per Andrea e per Jack. Guardiamo avanti, purtroppo è arrivata la prima gara negativa, la peggiore dell’anno, non devo mentire. Speravo non arrivasse mai, ma è arrivata. Ho portato a casa punti e limitato danni, ma per essere terzi nel mondiale non si possono fare gare del genere. Oggi mi sembrava di avere le gomme finite già da subito, io ho scelto la media quando quasi tutta la griglia ha scelto la soft. Ho aspettato perché magari pensavo che fosse un problema transitorio, ma poi ho visto che non era così. Ma anche Dovi aveva la media. Ogni volta cè il toto gomme prima di partire e quando non abbiamo tempo di provarle tutte partiamo un po’ alla cieca. A posteriori si potrebbe dire che era meglio la soft, poi magari negli ultimi dieci giri crollavo. Avrei potuto fare come Rins, ma lui ha fatto quarto, non ottavo. È stato un weekend negativo, punto. Cerchiamo di rifarci in Austria”.