MotoGp, la Honda ‘accusa’ Lorenzo di tradimento: i vertici HRC esigono un confronto con lo spagnolo

Prima di tornare in pista, lo spagnolo dovrà spiegare ai vertici della Honda cosa ci sia stato di vero nelle indiscrezioni di un suo avvicinamento alla Ducati

Sarà un fine settimana infuocato per Jorge Lorenzo a Silverstone, lo spagnolo infatti dovrà risolvere alcune importanti questioni e concentrarsi al contempo nell’ottenere un buon risultato in pista, dopo aver saltato le ultime quattro gare per infortunio.

Presentazione Honda MotoGp Marquez PedrosaInnanzitutto, il maiorchino è atteso negli uffici dei vertici Honda per spiegare la sua versione circa le indiscrezioni emerse su un suo riavvicinamento alla Ducati, voci che hanno sconquassato il paddock in Austria. Tetsuhiro Kuwata (direttore Hrc), Takeo Yokoyama (direttore tecnico) e Alberto Puig (team manager) si attendono delle delucidazioni in merito, essendosi sentiti traditi da Lorenzo per quanto accaduto in queste settimane. Rompere un contratto in essere è visto in HRC come qualcosa di impensabile, dunque non ci sono mai stati dubbi per i giapponesi su chi sarebbero stati i propri piloti nel 2020. Adesso toccherà al maiorchino rassicurare i propri datori di lavoro, dopodiché si concentrerà finalmente sulla pista, dove sarà chiamato a riscattarsi dopo un inizio di stagione da incubo.