Costanza Benvenuti - LaPresse

Andrea Dovizioso fa il punto della situazione dopo le FP2 corse sul tracciato del Gp d’Austria: il pilota Ducati si mostra fiducioso nonostante la caduta nel finale di sessione

Si conclude con un 9° posto l’ultima sessione di prove libere odierna per Andrea Dovizioso. Il pilota Ducati, nelle FP2, ha raccolto il penultimo tempo utile a rientrare fra i primi 10 evitando di passare dal Q1 in qualifica. Al termine delle prove libere, concluse con una caduta priva di conseguenze, Andrea Dovizioso ha fatto il punto della giornata ai microfoni di Sky Sport: “tutti sono più vicini, ma logicamente bisogna guardare Marc [ i TEMPI delle FP2]. Devo ancora vedere il passo, siamo abbastanza vicini ma secondo me c’è ancora lavoro da fare. La scivolata? Fortunatamente sono caduto in prima in un tornantino, non so se ho preso la riga bianca. Nel giro prima mi sono spaventato perché mi si è chiusa la moto in sesta, mi sono dovuto riprendere un attimo. Mi sentivo bene, avrei potuto fare un bel tempo ma non è importante. Abbiamo fatto un buon step nel pomeriggio sul setup, dobbiamo continuare così e migliorare a centrocurva, è bello sentire questi tipi di miglioramenti con una prova. Stamattina è stata una sessione un po’ strana, era una prova in funzione di domani, avevamo già fatto un buon tempo con la morbida usata stamattina, era una prova che ci stava“.