Migranti: sindaco Lampedusa, ‘paese ridicolo, minacciato perché esprimo mia opinione’

Palermo, 20 ago. (AdnKronos) – “Siamo diventati un paese ridicolo. Uno non può esprimere la propria opinione che viene attaccato o minacciato. E’ incredibile”. Lo ha detto all’Adnkronos il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello, parlando della nuova lettera di minacce arrivata nel suo ufficio al Municipio nel comune. Sulla lettera si legge”Prima i nostri”. E poi “Lei faccia il suo lavoro, Ong è una questione di ordine”. Già in passato Martello aveva ricevuto diverse lettere di minacce e per questo motivo la Procura aveva aperto un fascicolo.